L’ importanza della dietoterapia nei giorni NO della sindrome premestruale.

La buona notizia è che l’alimentazione può aiutare a lenire i sintomi tipici di questo periodo.
Prenota la tua prima visita qui a Roma per recuperare il buonumore.

Ciclo mestruale e alimentazione corretta sono strettamente correlati, poiché l’una può influenzare l’andamento dell’altra: vari studi evidenziano come la nostra alimentazione influisce sui ritmi dei nostri ormoni e sull’andamento del ciclo mestruale. A dimostrazione di ciò l’ evidenza che gli squilibri e le carenze alimentari sono una delle cause principali delle alterazioni del ciclo mestruale. Nel periodo che precede il ciclo, nello specifico nella fase luteinica, generalmente si manifestano irritabilità, ansia, depressione, alterazioni del tono dell’ umore, dolore, tensione mammaria, ritenzione idrica, disturbi del sonno, cefalea e aumento dell’appetito.
Questi fenomeni dipendono dalle alterazioni ormonali, principalmente aumenti ematici di prolattina, alterata funzione dell’ aldosterone, diminuzione dei livelli di serotonina e progesterone. Ma anche ipo-stimolazione dei recettori GABA, dieta carente, fumo, obesità e predisposizione genetica. Essi interessano in forma lieve l’80% delle donne in età fertile, ma diventano di seria rilevanza medica in circa il 20% dei casi in quanto compromettono notevolmente la qualità della vita delle pazienti. E è in questi casi che, oltre alle terapie convenzionali, entra in gioco l’alimentazione
e la fitoterapia rivestendo un ruolo cruciale nelle più svariate problematiche annesse al ciclo mestruale. Vi sono cicli dolorosi, cicli abbondanti, cicli irregolari che stentano ad arrivare, cicli in cui il mal di testa la fa da padrone. Ognuna di queste situazioni ha il suo protocollo alimentare e il suo fitoterapico adatto.

Vieni a fare una visita con la Dott.ssa Manteca

chiama lo 06 6600 0543